KINESITERAPIA ATTIVA E PASSIVA

Trattamenti di Kinesiterapia

I tendini e i muscoli possono subire strappi e stiramenti; quando, invece, la lesione genera un distaccamento del tendine, e del muscolo, dall’inserzione dell’osso, prende il nome di avulsione (frattura da strappo).
Queste tre condizioni possono affliggere anche la cuffia dei rotatori.
Una caduta e il sollevamento di carichi pesanti causano spesso lesioni nella cuffia dei rotatori, specialmente se la cuffia era già degenerata.
In presenza di suddette lesioni, i pazienti riferiscono un fastidio ricorrente alla spalla che dura da molti mesi e una lesione specifica che ha scatenato l’esordio del dolore. L’esacerbazione notturna di tale dolore e la difficoltà a dormire sul lato interessato sono caratteristici. Una debolezza, un inceppamento e uno scroscio sono sintomi comuni, specialmente nell’alzare il braccio sopra la testa; perché, i muscoli che ruotano il braccio e lo spostano lateralmente sviluppano uno spasmo protettivo. Trascorse alcune settimane, il dolore causato dalla lesione si attenua; tuttavia, senza le cure di un medico specialista, gli esami di accertamento richiesti seguiti da un adeguato programma di riabilitazione, il paziente lamenta una debolezza permanente dell’area e una certa riduzione della stabilità della spalla.
Nel lungo termine, ciò può causare ulteriore degenerazione comprese le deformazioni artrosico-artritiche. Le lesioni più comuni della cuffia dei rotatori affliggono il sovraspinato ed il vicino capo lungo del bicipite brachiale con i loro tendini. La rottura o strappo completo della cuffia dei rotatori deve essere riparata chirurgicamente.
Relatore: FT Paolo Bertoni

ASSOCIATI FISIOMED - CENTRO MEDICO DIAGNOSTICO E RIABILITATIVO | 1, Via Natali - 62100 Macerata (MC) - Italia | P.I. 01669690438 | Tel. +39 0733 202880   - Tel. +39 0733 205252 | associatifisiomed@live.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite