Cadute nella persona anziana: come prevenirle

Ultimo aggiornamento: 03/06/2022

La caduta nell’anziano è un incidente che purtroppo avviene sempre più frequentemente e che può avere conseguenze molto serie come fratture e traumi. Per questo è molto importante conoscere quali sono le cause e quali accortezze adottare per prevenirle.

CADUTE NEGLI ANZIANI

Le cadute nella persona anziana sono uno dei principali fattori di aggravamento della loro disabilità motoria e cognitiva. Questi episodi, negli over 65, sono sempre più in aumento così come il conseguente ricovero in ospedale. Complice anche la pandemia e il lockdown che hanno notevolmente ridotto il livello di attività motoria, influendo sulla forza e l’equilibrio, soprattutto nei soggetti più fragili.

PERCHÉ LA PERSONA ANZIANA CADE: LE CAUSE

I fattori che causano la caduta di una persona anziana sono molteplici e correlati tra loro, alcuni riguardano la loro salute e condizione fisica altri dipendono invece da elementi ambientali ed esterni.

Tra le principali cause legate alla salute troviamo:

  • Riduzione della forza muscolare;
  • Riduzione del controllo della postura;
  • Cambiamenti nella vista e nell’udito;
  • Osteoporosi;
  • Perdita di equilibrio;
  • Capogiri e vertigini;
  • Malattie che alterano la mobilità (come ictus, neuropatie, deficit cognitivi);
  • Assunzione di alcuni farmaci.

Tra fattori esterni e ambientali che influiscono sulle cadute abbiamo:

  • Abbigliamento non consono (gonne lunghe, pantaloni larghi, calzature aperte);
  • Pavimenti scivolosi;
  • Ostacoli casalinghi (cavi in vista, piccoli mobili, tappeti);
  • Scale;
  • Cattiva illuminazione;
  • Marciapiedi sconnessi, buche, erba bagnata;
  • Scarsa conoscenza del luogo in cui l’anziano si trova.

CADUTE NEGLI ANZIANI: LE CONSEGUENZE

Le conseguenze che si verificano dopo una caduta possono avere gravità diverse: da lividi, ecchimosi, piccole ferite e problemi muscolari, a lesioni, tagli, fratture ossee, fino alla perdita di coscienza, disabilità permanente o la difficoltà di riuscire a camminare di nuovo e a svolgere le normali attività quotidiane.

Inoltre, gli anziani vittime di cadute possono sviluppare la basofobia, ovvero la paura persistente di cadere di nuovo, perdendo di conseguenza sicurezza, autonomia, fiducia e buon umore.

COME PREVENIRE LE CADUTE NEGLI ANZIANI

Come visto precedentemente le cause che provocano le cadute degli anziani sono legate sia alla loro condizione fisica sia a fattori esterni, è fondamentale quindi mettere in atto alcune precauzioni al fine di limitare il verificarsi di questi episodi.

Per quanto riguarda l’ambiente circostante:

  • Non utilizzare tappeti;
  • Non lasciare oggetti in giro;
  • Fare attenzione ai bambini ed eventuali animali domestici;
  • Assicurare una buona illuminazione;
  • Istallare il corrimano su entrambi i lati delle scale;
  • Installare i maniglioni vicino ai servizi igienici e sia all’interno che all’esterno della doccia.

Inoltre, essendo la debolezza muscolare una delle principali cause, è buona norma svolgere una costante attività fisica volta a rafforzare i muscoli delle gambe, in particolare i polpacci, le caviglie, i muscoli dell’anca, e i muscoli della schiena.

Anche discipline come la ginnastica posturale, lo yoga o il pilates possono essere d’aiuto in quanto aiutano a controllare l’equilibrio e la stabilità del corpo.

 

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli

Da Fisiomed nasce Ozono Lab

Da Fisiomed nasce Ozono Lab

Ozono Terapia: di cosa parliamo? Gli studi del Prof. Dr. Tricarico Quando si applica l’Ozono Terapia? Come si applica l’Ozono terapia? L'ozono...

Iscriviti alla Newsletter!

Newsletter
× Prenota Ora