Visita medico sportiva agonistica: come funziona e quando va fatta

Ultimo aggiornamento: 28/08/2023

La visita medico sportiva agonistica è un passaggio fondamentale per gli atleti professionisti e agonisti, ma è altrettanto importante anche per gli sportivi amatori che intendono affrontare una pratica ad alto livello. Questo tipo di visita serve a verificare le condizioni di salute dell’atleta e a valutare la sua idoneità alla pratica agonistica. Ma come funziona questa visita? Quando bisogna effettuarla? Ne parliamo insieme in questo articolo.

La visita medico sportiva agonistica rappresenta un esame fisico approfondito che comprende un colloquio con il medico e una serie di esami clinici specifici per gli atleti. Durante la visita, il medico specializzato in medicina dello sport valuterà diversi aspetti della salute dell’atleta come la composizione corporea, il sistema cardiorespiratorio, l’apparato locomotore, l’equilibrio psicofisico e la presenza di eventuali fattori di rischio.

Un esame importante che viene effettuato durante questa visita è l’elettrocardiogramma (ECG). Questo permette di valutare l’attività elettrica del cuore e individuare eventuali alterazioni che potrebbero rappresentare un problema per la pratica agonistica. L’ECG può rilevare anomalie come aritmie cardiache, blocchi atrio-ventricolari o problemi di conduzione. Oltre all’ECG, durante la visita medico sportiva agonistica potrebbero essere richiesti anche altri esami specifici come l’ecocardiogramma, la prova da sforzo o il test ergometrico. Questi test consentono di valutare le capacità cardiache dell’atleta durante l’attività fisica, simulando le condizioni in cui l’atleta si troverà durante la pratica agonistica.

Ma quando è necessario effettuare questa visita? In generale, la visita medico sportiva agonistica va effettuata prima di iniziare un’attività sportiva agonistica, indipendentemente dall’età dell’atleta. Gli agonisti devono effettuare questa visita almeno una volta all’anno per verificarne la continuità nell’attività agonistica, ma alcune federazioni e associazioni sportive possono richiedere un controllo più frequente in base alle peculiarità dell’attività.

L’obiettivo principale di questa visita è quello di garantire la massima sicurezza all’atleta durante la pratica sportiva, evitando rischi per la sua salute. Infatti, alcuni problemi cardiaci o muscoloscheletrici potrebbero non manifestarsi all’inizio, ma causare seri danni durante uno sforzo prolungato e intenso. Inoltre, la visita medico sportiva agonistica permette anche di valutare il livello di allenamento dell’atleta e fornire consigli utili per migliorare le prestazioni sportive, evitando eventuali infortuni. Il medico specializzato potrebbe fornire raccomandazioni personalizzate sulla prevenzione degli infortuni, sulla corretta alimentazione sportiva, sul recupero e su altre strategie per migliorare l’efficacia degli allenamenti.

Senza dubbio,  la visita medico sportiva agonistica è un passaggio fondamentale per gli atleti agonisti e amatori che desiderano praticare uno sport ad alto livello. Ricordate di non non trascurare mai l’importanza di una corretta valutazione medica prima di iniziare una pratica sportiva intensa, poiché questa può fare la differenza tra uno sport sano e sicuro e un possibile rischio per la salute.

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli

Da Fisiomed nasce Ozono Lab

Da Fisiomed nasce Ozono Lab

Ozono Terapia: di cosa parliamo? Gli studi del Prof. Dr. Tricarico Quando si applica l’Ozono Terapia? Come si applica l’Ozono terapia? L'ozono...

Iscriviti alla Newsletter!

Newsletter
× Prenota Ora