TRANSAMINASI: CHE COSA SONO E PERCHÉ MONITORARLE

Ultimo aggiornamento: 02/02/2022
[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Le transaminasi sono enzimi che si trovano principalmente nelle cellule epatiche e nelle cellule muscolari. Vediamo quando e perché è importante fare le analisi del sangue per monitorarle.

COSA SONO

Le transaminasi (o amino-transferasi) sono enzimi che intervengono nella transaminazione, cioè nella trasformazione degli aminoacidi in altri aminoacidi e nella conversione di aminoacidi in energia, funzione utile, ad esempio, per compiere sforzi fisici.

Le transaminasi sono anche definite enzimi ubiquitari, poiché possono trovarsi in ogni parte del nostro organismo. Nonostante ciò, ci sono due distretti in cui questi enzimi sono più abbondanti, nel fegato e nei muscoli striati (muscoli che si contraggono secondo la nostra volontà).

TRANSAMINASI GOT E GPT: COSA SONO

Le transaminasi intervengono, principalmente, in due situazioni: quando ci sono dei danni alle cellule epatiche (danni al fegato) o ai miociti (cellule dei muscoli).

I principali gruppi di transaminasi sono due:

  • La glutammico ossalacetica, chiamata anche aspartato aminotransferasi AST o GOT. Queste si trovano soprattutto nei muscoli e nel miocardio.
  • La glutammico piruvica, detta anche alanina aminotransferasi ALT O GPT. Presente nelle cellule del fegato.

TRANSAMINASI: PERCHÉ FARE LE ANALISI

La concentrazione ematica di questi enzimi è un importante indicatore dello stato di salute dell’organismo, per questo è importante tenerne sotto controllo i valori.

Sono tre i motivi principali per le quali si dovrebbero misurare i livelli di transaminasi nel sangue:

  • Verificare lo stato di salute del fegato ed eventuali malattie epatiche;
  • Determinare le condizioni del cuore;
  • Monitorare lo stato di salute dell’apparato muscolo-scheletrico.

Quindi, il dosaggio delle transaminasi viene utilizzato sia a titolo preventivo, come monitoraggio generale del proprio stato di salute, sia quando il medico sospetta di un malfunzionamento o una lesione agli organi interessati.

TRANSAMINASI ALTE: LE CAUSE

Le transaminasi alte, generalmente, sono il possibile l’indicatore di:

  • Epatite
  • Cirrosi
  • Ittero ostruttivo
  • Miosite (infiammazione muscolare)
  • Infarto del miocardio
  • Distrofie muscolari
  • Tumore epatico e metastasi
  • Traumi muscolari
  • Alcolismo
  • Obesità
  • Patologie intestinali croniche
  • Celiachia
  • Pancreatite
  • Allergie alimentari
  • Emolisi
  • Mononucleosi

TRANSAMINASI BASSE: LE CAUSE

I valori delle transaminasi possono anche essere inferiori alla norma. Anche in questo caso le ragioni sono molteplici, ma in genere si tratta di:

  • Carenza di vitamina B6;
  • Uremia
  • Esercizio muscolare abituale.

COME CI SI PREPARA AL TEST DELLE TRANSAMINASI

In vista dell’esame delle transaminasi è necessario:

  • Essere a digiuno da 8-10 ore
  • Limitarsi ad assumere modiche quantità d’acqua
  • Astensione dall’alcol per almeno 24h
  • Essere in posizione eretta da almeno 30 minuti prima del prelievo
  • Informare il medico su eventuali trattamenti farmacologici.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli

Iscriviti alla Newsletter!

Newsletter
× Hai bisogno di aiuto?