Problemi agli occhi in estate: quali sono i più frequenti?

Ultimo aggiornamento: 06/08/2023

I problemi agli occhi possono essere molto fastidiosi, soprattutto durante i mesi estivi. L’esposizione ai raggi solari intensi, l’umidità, l’elevata presenza di allergeni e l’uso eccessivo di dispositivi elettronici possono causare una serie di disturbi oculari. In questo articolo, esploreremo i principali problemi agli occhi che possono insorgere durante l’estate, come si manifestano e come possono essere prevenuti.

1. Fotocheratite: conosciuta anche come “abbagliamento da neve”, la fotocheratite è una condizione dolorosa che colpisce la cornea, la parte anteriore dell’occhio. Questo problema si manifesta quando gli occhi sono esposti a raggi solari intensi senza una protezione adeguata. I sintomi comuni includono arrossamento degli occhi, lacrimazione e sensazione di corpo estraneo. Per prevenire la fotocheratite, è importante indossare occhiali da sole che offrano protezione dai raggi UV e utilizzare un cappello a tesa larga per proteggere gli occhi dai raggi diretti del sole.

2. Congiuntivite allergica: durante l’estate, l’aria è ricca di polline e altre allergie ambientali che possono causare irritazione agli occhi. La congiuntivite allergica si manifesta con prurito, lacrimazione, arrossamento e gonfiore degli occhi. Per prevenire questa condizione, si consiglia di evitare di sfregare gli occhi, lavarsi le mani frequentemente, indossare occhiali da sole per proteggere gli occhi dagli allergeni e mantenere le finestre chiuse durante le ore di punta della giornata, quando la concentrazione di polline è più alta.

3. Cheratocongiuntivite vernal: questa è una forma più grave di congiuntivite allergica che colpisce principalmente i bambini e gli adolescenti. Si manifesta con infiammazione della congiuntiva e della cornea, prurito intenso, sensazione di sabbia negli occhi e lacrimazione abbondante. Per prevenire la cheratocongiuntivite vernal, è importante evitare il contatto con allergeni noti, come peli di animali, polline e polvere. Anche in questo caso, gli occhiali da sole e il lavaggio regolare delle mani possono aiutare a prevenire la diffusione di allergeni agli occhi.

4. Sindrome degli occhi secchi: l’aria condizionata e l’uso prolungato di ventilatori possono causare una maggiore evaporazione del film lacrimale, portando a secchezza oculare e irritazione. I sintomi includono bruciore, prurito, arrossamento e una sensazione di corpo estraneo negli occhi. Per prevenire la sindrome degli occhi secchi, è consigliabile utilizzare lampade a vapore per aumentare l’umidità dell’aria interna, evitare l’esposizione diretta all’aria condizionata e ridurre l’uso prolungato di dispositivi elettronici.

5. Blefarite: questa è una condizione infiammatoria delle palpebre che può essere aggravata dal caldo e dall’umidità dell’estate. Si manifesta con prurito, bruciore e arrossamento delle palpebre, formazione di croste e sensazione di pesantezza agli occhi. La blefarite può essere prevenuta mantenendo una buona igiene delle palpebre, evitando di strofinare gli occhi e utilizzando impacchi caldi per alleviare l’infiammazione.

Come si può notare, molti dei problemi oculari estivi possono essere prevenuti adottando alcune precauzioni semplici. Indossare occhiali da sole che offrano protezione dai raggi UV, evitare l’esposizione diretta al sole durante le ore di punta, mantenere una buona igiene degli occhi e adottare abitudini salutari possono aiutare a mantenere gli occhi sani e a godersi al massimo la stagione estiva. Tuttavia, se si sospetta di avere un problema oculare, è sempre consigliabile consultare un medico oculista per una corretta diagnosi e un adeguato trattamento. La salute degli occhi è importante per una buona qualità della vita, quindi prevenire è meglio che curare!

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli

Iscriviti alla Newsletter!

Newsletter
× Hai bisogno di aiuto?