Polinevrite: cos’è e come affrontarla

Ultimo aggiornamento: 11/05/2023

La polinevrite è una malattia neurologica che colpisce il sistema nervoso periferico, responsabile della comunicazione tra il cervello e il resto del corpo. Si tratta di una patologia che interessa tutte le fasce di età e può manifestarsi in diversi modi.

La polinevrite è una malattia infiammatoria che colpisce i nervi periferici e può essere causata da un’infezione, da un’infiammazione, da un’autoimmunità o da una carenza di vitamine. Uno dei sintomi più comuni della polinevrite è il formicolio, ma ci sono molte altre sensazioni anomale associate a questa patologia, come la perdita di sensibilità, il dolore, la debolezza muscolare e la riduzione del controllo motorio.

Una delle forme più comuni di polinevrite è la neuropatia diabetica, che colpisce i pazienti affetti da diabete. Questo tipo di polinevrite è causato dal danno ai nervi periferici, che a loro volta causano problemi di sensibilità, di equilibrio e di deambulazione. La neuropatia diabetica può essere prevenuta mantenendo sotto controllo la glicemia e seguendo una dieta equilibrata. La polinevrite può anche essere causata da infezioni virali come l’herpes zoster o da infezioni batteriche come la difterite. In questi casi, la malattia potrebbe essere prevenuta con la vaccinazione e con la prevenzione delle infezioni.

Un’altra forma di polinevrite è la sindrome di Guillain-Barré, una malattia autoimmune che colpisce il sistema nervoso periferico e può causare debolezza muscolare, paralisi temporanea e problemi di respirazione. In alcuni casi, la sindrome di Guillain-Barré può causare la morte, se non trattata tempestivamente. Il trattamento della polinevrite dipende dalla causa della patologia. Se la malattia è causata da carenza di vitamine, il paziente deve assumere integratori vitaminici. Se la polinevrite è causata da infezioni, il trattamento prevede l’uso di antibiotici o antivirali. Se la patologia è causata dall’autoimmunità, il paziente dovrà assumere immunosoppressori.

La terapia fisica può aiutare a ridurre i sintomi della polinevrite ed è essenziale per migliorare la qualità della vita del paziente. L’esercizio fisico, come la fisioterapia e la terapia occupazionale, può aiutare a migliorare la forza dei muscoli, l’equilibrio e la mobilità.

In conclusione, la polinevrite è una malattia neurologica che può manifestarsi in modi diversi e che può essere causata da molteplici fattori. Se si riscontrano sintomi della polinevrite, come formicolio, perdita di sensibilità o debolezza muscolare, è importante consultare tempestivamente uno specialista neurologo. Grazie ad una diagnosi precoce e ad un trattamento adeguato, la polinevrite può essere gestita efficacemente e migliorare la qualità della vita del paziente.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli

Iscriviti alla Newsletter!

Newsletter
× Hai bisogno di aiuto?